Remote Leadership: nuovo scenario di supervisione a distanza

 In Sviluppo Capacità Personali e Manageriali

Il libro della nostra collana, “Leadership e gestione del cambiamento”, è giunto alla quarta edizione, ha già 14 anni ma non li dimostra. La nuova edizione che sta andando in stampa riserva un capitolo alla “Remote Leadership”, intesa come supervisione a distanza del collaboratore/trice. Era un passaggio d’obbligo in ossequio al decollo dello smart working.

Il manager deve acquisire una nuova competenza, quella di gestire il proprio personale in remoto, ma soprattutto deve rafforzare la sua leadership nel saper ottenere i migliori risultati da chi lavora in autonomia.

Il core message del libro sulla leaderhip è di sviluppare la capacità del Manager a favorire il senso di autonomia dei propri collaboratori, attenuando il cordone ombelicale della “manager dipendenza”. La remote leadership si fonda sugli stessi principi e intende accelerare questo processo evolutivo favorendo un senso di imprenditorialità del collaboratore.

Abbiamo identificato tre pilastri del lavoro in autonomia: proattività, pianificazione e motivazione. Senza proattività siamo condannati alla routine operativa che non ha nulla di smart, con scarsa pianificazione il lavoro in autonomia rischia di generare ritardi, scadenze disattese e priorità sbagliate, con poca motivazione nascerà un conflitto di interessi con gli impegni famigliari, che non vanno trascurati, nel rispetto dell’origine dello SW quale applicazione del work life balance. Bilanciare professione e famiglia non è più un sogno, a patto che il collaboratore sappia gestire la nuova sfida quella di gestire i confini fra la famiglia e il lavoro, noto dilemma del Boundary management.

Lo sviluppo dei pilastri dell’autonomia facilita il salto di qualità richiesto al collaboratore che deve gradatamente interiorizzare quelle competenze tipiche degli high performer, pronti a cogliere e trasformare ogni problema in opportunità di miglioramento, godendo di una buona leadership ascendente e riconoscendo nel proprio Manager il migliore sponsor per favorire il decollo delle proprie idee.

Albert Einstein ci ha insegnato che dalle “crisi nascono l’innovazione e le grandi strategie”, ci aspettiamo che il lavoro in remoto, impostato professionalmente, contribuisca allo sviluppo di nuove strategie che favoriscono performance di eccellenza.

Parleremo e lavoreremo su questo tema nel nostro webinar SMART WORKING PER MANAGER

Questo e molti altri temi interessantissimi li troverete nella prossima stampa del nostro Leadership e gestione del cambiamento, arrivato ormai alla 4a edizione!

Continuate a seguirci sui nostri canali per sapere quando sarà possibile ordinarlo online o trovarlo in tutte le librerie d’Italia!