Il progetto Public Speaking Per Viatris

 In Sviluppo Capacità Personali e Manageriali

Ci sono situazioni professionali in cui non basta solo fare perno sulle proprie capacità relazionali e contenutistiche, ma occorre costruire strutture dinamiche che permettano di tenere agganciato l’interlocutore e il pubblico mantenendo viva l’attenzione e la partecipazione.

Da questa premessa è nato un progetto sfidante che ha coinvolto ben sette dei nostri trainers per quasi sei mesi di lavoro all’interno di un cadenzato calendario suddiviso in quattro momenti formativi distribuiti in parallelo su sette diversi gruppi.  Abbiamo avuto modo di lavorare in una modalità “blending learning”, ovvero apprendimento misto, che ha alternato lettura dei nostri libri a casa, momenti on-line, project work e momenti in presenza.

Abbiamo collaborato con una delle più importanti aziende del mondo Pharma: Viatris, del Gruppo Pfizer.

Se in un primo momento l’esigenza è apparsa quella di rivolgere la formazione in particolar modo alle figure dei TAS e dei RAM preparandoli ai meeting davanti a più medici; successivamente l’attenzione si è spostata a 360° anche agli Area Manager, ai Brand Manager e ai Medical ed il progetto ha assunto una prospettiva quasi change management allargando il progetto a quasi 70 persone dell’organico.

Partiamo dall’inizio.

Ad ottobre si è creato un gruppo studio con Alessandro Sansavini, Stefano Sansavini di Change Project insieme a Cosima Primativo, Laura Berardinelli, Davide Pugliese, Gaetano Lo Giudice ed Eleonora Grando di Viatris. Insieme abbiamo condiviso una bozza di progetto, a cui ha fatto seguito un momento di Kick Off e di presentazione del percorso.

Dal Questionario agli Webinar

Successivamente è stato inviato un primo Questionario di Autovalutazione secondo il seguente modello teorico:

Questo ha permesso di creare una prima fotografia di come ogni singolo partecipante si percepiva sulla 4 macro-dimensioni (capacità comunicativa, organizzazione, gestione psicologica e supporti visivi), alla quale ha fatto seguito l’invio di una delle nostre pubblicazioni: “L’Arte del Public Speaking – Tecniche Avanzate di Comunicazione”, Ed. Alpha Test 2021 ed un test di apprendimento sul libro creato su Google Forms.

Un aspetto interessante, da un punto di vista progettuale, è nato proprio dalla spedizione del libro che ha permesso di rafforzare e velocizzare l’apprendimento dei contenuti del corso.

Lo abbiamo chiamato Effetto Monna Lisa Smile. Forse, ricorderete il film hollywoodiano dove una giovane Julia Roberts nello spiegare arte in un college californiano scopre che le sue studentesse conoscono già buona parte delle opere presentate. Questo ci ha permesso di concentrarci sulla costruzione di vere e proprie prove pratiche

Difatti, si sono distinti tre momenti formativi on-line, intervallati da veri e propri project work su tematiche reputate prioritarie per l’azienda identificate nella fase di need analysis: il Linguaggio non verbale, Sintesi e Utilizzo della Voce.

Uno spunto interessante di questo percorso è che si è concretizzato nella fase finale con un vero e proprio output costituito dalle stesse presentazioni. Ogni partecipante ci ha inviato la sua presentazione secondo una struttura condivisa.

Un incontro dal vivo…

Infine, il 22 e 23 Marzo tutto il Gruppo Viatris si è trovato dal vivo a Roma, presso l’Holiday Inn Parco Dei Medici, per condividere le proprie presentazioni in una giornata altamente coinvolgente ricevendo feedback da parte dei colleghi e allenandosi con tutti gli elementi vissuti durante il progetto:

Alla fine del progetto è stato chiesto ad ogni partecipante di inviarsi una mail posticipata al 23 Settembre 2023 e di compilare nuovamente il Questionario di Autovalutazione, così da consentirci di valutare la differenza nell’auto-percezione tra prima e dopo il corso.

Come mantenere vivo l’apprendimento?

Nel 2022 abbiamo creato cinque video pillole (digital pills), , che permettesse di rivivere attraverso una simulazione, gli errori e le best practices comunicative per ogni ruolo coinvolto nella formazione

E’ proprio il caso di augurare un buon cambiamento!